L’Altrapagina: La Lavanda

lavande1

Benessere secondo natura/La lavanda

di Elena Radici

Le inconfondibili sommità fiorite della Lavanda (Lavandula officinalis o angustifolia) vengono da sempre raccolte e fatte essiccare per confezionare sacchettini profumati da mettere nei cassetti e negli armadi, per deodorare gli indumenti e preservarli dalle tarme (l’azione sarà ancora più efficace se mescolate alle foglie di Salvia).

vest-gr-flat

Questo arbusto, alto fino a 50 cm, cresce spontaneo nei luoghi aridi e sassosi della regione mediterranea (in modo particolare se ne vedono distese immense in Provenza, dove tale coltura è tipica da sempre) e ha dimostrato di avere molte proprietà benefiche.

lavend13-l

Dalla droga (i fiori appunto) si estrae, infatti, un olio essenziale ricco di linalolo, acetato di linalile e canfora, che dà alla pianta un odore simile a quello del Rosmarino. Questa essenza possiede effetti anticonvulsivanti e rilassanti, prolungando la durata del sonno indotto da barbiturici (motivo per cui ne è controindicata la contemporanea assunzione) e tale azione si esplica sia per assunzione orale che per semplice inalazione dell’olio essenziale. Quindi può essere molto utile bere un infuso di lavanda (1-2 cucchiaini di droga secca per tazza, anche insieme ad altre droghe sedative) o instillare alcune gocce di essenza pura in un umidificatore per ambienti o anche semplicemente in un fazzolettino, da tenere vicino a sé in caso di agitazione, ansia, cefalea e disturbi del sonno.

2013-free-shipping-font-b-Dried-b-font-font-b-Lavender-b-font-tea-Flower-Tea olio-essenziale-lavanda-vera

Come tutti gli oli essenziali sarà invece necessario non utilizzarlo mai puro, direttamente su pelle e le mucose, né assumerlo oralmente, onde evitare gli effetti collaterali che questo tipo di estratto può facilmente causare. Se ingerito infatti può provocare nausea, vomito, mal di testa, brividi… mentre, se applicato puro sulla pelle può dar luogo a bruciore, ustioni, reazioni allergiche… Tuttavia è importante sottolineare che, utilizzato correttamente, l’uso topico è sicuro anche in gravidanza e durante l’allattamento.

Tradizionale, ma un po’ accantonato, anche l’utilizzo in profumeria: fresco e delicato, l’eau de parfum alla Lavanda veniva spruzzato su pelle e capelli dalle signore della buona borghesia al termine delle loro toilettes quotidiane semplici ma raffinate. Il campo della cosmetica naturale non ha abbandonato il suo utilizzo e le aziende continuano a utilizzarne l’olio essenziale per sfruttarne la sua azione tonificante, rinfrescante, dermopurificante e deodorante, in tanti prodotti: dalle creme per il viso e per il corpo ai prodotti per la detersione e per il trattamento di problemi topici specifici.

crema-prof-gr-flat4 profumo2-gr3 schiuma-gr-flat1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...